Come sostituire un condensatore guasto in una elettropompa

2368 Click 0 Commenti

Se noti che la tua elettropompa ha difficoltà ad avviarsi o addirittura non si avvia completamente, leggi fino fino alla fine questo articolo può tornarti utile.
Uno dei motivi di questa anomalia può essere il condensatore o come lo chiamano molti in maniera impropria bobina.

A cosa serve?
È semplicemente un componente elettronico che ha la capacità di immagazzinare energia.

A quanti di voi è capitato di trovarsi senza acqua in casa a causa dell'avvio faticoso o nel peggiore dei casi all'arresto totale dell'elettropompa?   
Una possibile anomalia potrebbe essere il condensatore guasto.
Bene quindi se la tua elettropompa non si avvia o raglia si, proprio come un asino, ti consiglio di controllare se il tuo condensatore sia carico. Vediamo come!!!!!!
Ci occorre un tester lo  posizioniamo in hom con questo segnale -|(- posizioniamo i puntali sui morsetti o fili del condensatore e sul display ci darà la capacita del condensatore espressa in micro farad, che deve avvicinarsi o superare di poco  al valore riportato in targhetta.
Se è troppo basso, esempio se in targhetta abbiamo 35 mf e il tester misura 20 provvederemo alla sostituzione.
Essa è moto semplice basta ricollegare i fili alla stessa posizione di come erano messi quelli precedenti, potresti trovare dei condensatori con faston, anche li verrà posizionato su appositi morsetti quasi obbligati.
Ciao e al prossimo articolo

Catologo condensatori: https://bit.ly/2Uqb3oj
Catalogo elettropompe: https://bit.ly/3biichc


Acquista subito i condensatori utili per la conversione


VIDEO CORRELATI

 

 

0 Commenti

avatar man Uomo avatar man Donna